Un dottore tutto per te

Nel primo lockdown per l’emergenza Covid era diventato un appuntamento quotidiano: ogni giorno un’intervista in diretta a un medico, uno psicologo, un professionista in grado di aiutare le donne a orientarsi nel buio della paura, della fatica, della speranza. Una maratona. L’ho fatta per Aisdo, un’associazione nata per volontà di una illuminata ginecologa dell’Ospedale di Careggi a Firenze (Angela Maria Becorpi, responsabile del dipartimento di medicina integrata e tecnologia applicata per la salute della donna in menopausa) che ha come scopo quello di mettere in rete tutte le competenze a disposizione per alleviare le complesse situazioni di disagio femminile. 

Mentre lentamente il Paese si rendeva conto di quanto pesasse soprattutto sulle donne il carico dell’emergenza e del lockdown, noi lo vivevamo in diretta, ascoltandoci, aiutandoci, aspettando di aprire ogni giorno quella stanza tutta nostra, tutta loro, con un medico o un professionista a disposizione. Anche i medici hanno bisogno di aiuto, di un tramite con chi è costretto a stare a casa. La cura ha bisogno di nuovi progetti.

La cura, per me, è la parola del futuro.

Altre video interviste, sul canale IG di AISDO: link